31 dicembre 2012

Solite lagne di fine anno

Si potrebbero copia-incollare qui i post lamentosi degli ultimi anni su .commEurope e scoprire quanto siano tristemente di attualità; durante l’anno che sta per iniziare si “festeggerà” il quinto anno di crisi consecutivo. Un intero lustro di opportunità perse, di crescite bloccate, di disperazioni a tutti i livelli.

Alcuni di noi sono stati relativamente fortunati nel 2012: progetti interessanti magari con budget più bassi di quelli di un tempo, contesti di lavoro amichevoli senza eventi traumatici come licenziamenti e razionalizzazioni. Continua tuttavia la mestizia di cui si scriveva lo scorso Natale, che non fa investire.

È continuato il sali e scendi dei mercati e l’Italia si ritrova nuovamente con una crisi di Governo; stavolta però la fine del travaglio avverrà con le elezioni politiche e l’avvio di una legislatura che si spera non sarà del tutto vissuta in crisi economica: un decennio consecutivo sarebbe veramente letale per tutti.

Abbiamo visto qualche evento mediatico interessante ed è nata qualche startup notevole: come si anticipava a Capodanno NTV è stata quella che ha attirato più attenzione in Italia; a livello internazionale, forse l’unica operazione rilevante in termini di marketing è stato il lancio di Mondelēz (ex Kraft/Cadbury).

Buona fine d’anno e soprattutto buon 2013 a tutti i lettori di .commEurope: la speranza è quella di non dover scrivere l’ennesimo post-lagna a fine anno, di poter chiudere questo lustro di strazi e dare una svolta significativa alla nostra vita professionale, alle nostre strategie, alle nostre aziende.

Filed under .commEurope by

Permalink Print Comment

Comments on Solite lagne di fine anno »

[…] Buoni festeggiamenti di fine anno a tutti i lettori di .commEurope con la solita lagna: prima o poi magari la crescita tornerà a essere dell’1 per cento e ci sembrerà tantissimo. Nel frattempo continueremo a raccogliere i cocci qua e là, sperando siano sufficienti per tirare avanti… In salute. […]

Leave a Comment