Se la “negligenza” uccide i giornalisti

Non ha fatto lo scalpore che meritava la notizia delle agenzie sulle “negligenze” statunitensi nell’uccisione, a cannonate, di due giornalisti a Baghdad.

Anche se .commEurope non si occupa di politica, c’è il massimo interesse a parlare di corretta informazione: perciò fa impressione il report Two murders and a lie, disponibile sul sito di Reporter sans frontières. L’associazione merita sempre attenzione: già qualche tempo fa si sentii qualche mormorio a proposito dell’iniziativa Adotta un giornalista, in favore dei giornalisti misteriosamente “fagocitati” nel mondo. Sarebbe stato bello sentire delle voci, gridate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.