Nostalgia di Arlecchino

Mentre a Nizza i simpatici francesi fanno i milioni col carnevale, in Italia ci si dispera per i risultati dell’indagine dell’elusiva Eta Meta Research (chi è mai riuscito a rintracciarne il sito?), che ci informa del fatto che meno di un bambino su dieci sa chi è Arlecchino ed uno su venti è convinto che Pulcinella sia un testimonial delle mozzarelle.

Secondo alcuni quotidiani on line, la colpa è della televisione. D’altra parte, se si sostiene che ora i bambini si vestono da Carabiniere perché una serie televisiva ha interessato questo lavoro, è facile trarre conclusioni del tipo che ci dobbiamo attendere un boom nelle partecipazioni alle selezioni per l’Arma da qui a qualche anno. Speriamo facciano anche un serial sulla ricerca scientifica, magari otterremo anche buoni candidati ai dottorati…

Tanto per aggiungere un po’ di informazioni fondamentali per il nostro vivere quotidiano, Panorama ci informa anche di un ulteriore sondaggio carnevalesco, stavolta realizzato da Coldiretti: i bambini vedrebbero il Carnevale come festa tradizionale, ma solo in quanto portatrice di bontà culinarie locali. Il comunicato stampa sull’indagine Dimmi come Mangi ti dirò come cresci si conclude con una lista di dolci tipici regionali: ma una volta la Coldiretti non si occupava di agricoltura?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.