Un cellulare via l’altro

Al CeBIT, una delle fiere più importanti del settore, la Nokia aveva lanciato solo un modello, il multimediale 7610: questo, a quanto pare, aveva creato un certo malumore tra gli investitori. Per recuperare la fiducia degli addetti ai lavori, ora il Ceo dell’azienda finlandese ha mollato la bomba: nel 2004 l’azienda proporrà 40 nuovi modelli di cellulari.

D’altra parte, Alcatel di modelli ne ha appena presentato una decina ed un altro operatore europeo, Sagem, non ha fatto mancare le sue proposte. Per non parlare degli altri produttori internazionali, che continuano a scaricare sul mercato decine di terminali, per la maggior parte dei casi variazioni sul tema design, più che grandi innovazioni tecnologiche.

Il dubbio sorge spontaneo: è vero che gli europei amano comunicare ed il GSM è uno strumento più che appropriato per esprimere questo “bisogno” così impellente. Ma perché non proporre qualcosa di veramente innovativo, invece di continuare a mescolare il minestrone aggiungendo qualche piccolo ingrediente ogni tanto? Alla faccia dell’UMTS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.