Brutti, ma efficienti?

Il classico banner...

Questo è un saggio della galleria degli orrori formato banner che in questi giorni affolla i portali italiani. C’è un po’ di tutto: dagli italoforzuti ai socialisti, con tanto di flash con De Michelis sorridente (cosa avrà da ridere?)…

La campagna di Forza Italia, tuttavia, “brilla” per i suoi protagonisti in bassa risoluzione. Il nome dei file contiene di solito la parola “indecisi” anche perché, evidentemente, è proprio quello il target prediletto in questo periodo.

Quello che lascia perplessi, piuttosto, è lo stile. On line come off line, il partito di Silvio Berlusconi continua a riproporsi con uno stile molto “popolare”. Strano, per un partito che si rivolge sì alle masse, ma anche ai liberi professionisti rampanti che sembrererebbero essere il futuro dell’economia italiesca. Proprio oggi Gianluca Neri metteva in guardia contro i rischi di schede non valide…

Lo stile “low profile” avrà successo anche stavolta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.