Voci dall’al-di-qua

La locandina di 'Fahrenheit 9/11'Sì, Ray Bradbury è vivo. Chi avrebbe mai detto che l’autore di Farheneit 451 fosse così vivo da indiavolarsi per la scelta di Michael Moore di “scimmiottare” il titolo del suo libro più celebre? Mentre ferve l’attesa per il (sicuro) successo di Fahrenheit 9/11, noi europei stiamo ad osservare il tiro al piattello di cui Moore è oggetto dall’altra parte dell’Oceano.

Non bastava l’ostruzionismo del distributore ed il successivo rating “over-17”. Ora persino Ray Bradbury, l’ultimo grande maestro della fantascienza ancora in vita, chiede le scuse a Moore. Il regista risponde dicendo che è solo un riferimento alla temperatura cui brucerebbe la libertà… (?) Dalla sua parte si schierano i democratici, che notano come Bradbury a sua volta sia stato un “ladro di titoli”.

A quando una richiesta di scuse anche per il titolo Citizen Berlusconi?

1 pensiero su “Voci dall’al-di-qua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.