Sta arrivando il Festivàl

Una volta l’anno, il mondo dello spettacolo europeo si riversa in Italia per l’evento più importante dell’anno: no, non il Festival di Sanremo. Ci si riferisce, piuttosto, alla Mostra del Cinema di Venezia, che superato il giro di boa della sessantesima edizione, si prepara a presentare quella che secondo il presidente Croff sarà «l’edizione più bella del decennio».

Verrebbe voglia di precipitarsi a Venezia non tanto per ammirare le bellezze locali, ma per assistere a questa gloriosa edizione della Mostra. Sorge qualche dubbio, però, a causa del fatto che tra i film in concorso non è che ci sia proprio il fior fiore del cinema: buona fortuna ai tre italiani, ma le grandi firme tanto promesse (Wenders escluso) latitano. Piuttosto, sono nascoste nei film non in concorso, dove spuntano Antonioni, Soderbergh, Spike Lee, Spielberg. Effetto: nessuno filerà il concorso e tutti si butteranno sui film più commerciali.

Forse a causa del nazionalismo di moda, si è voluta mettere tanta Italia, quest’anno, forse pure troppa: c’è persino un evento speciale dedicato ad Antonietta De Lillo. Come far senza: chiamiamolo Festivàl del circolo cinematografico di Venezia, la prossima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.