Ottonovedue, ottonovedueeee…

I parruccati gemelli baffuti dell'892 892Capita di sentir canticchiare il motivetto dello spot 892 892 per strada e ciò è — all’apparenza — incredibile. Di solito si ascoltano le canzoncine estive, eventualmente oggetto di spot televisivi (tipici i tormentoni firmati Tim), ma che uno spot rimanga così impresso, per il suo essere bizzarro e per la frequenza col quale viene trasmesso, tanto da entrare nel novero dei “motivi da strada” (o “da doccia”) rappresenta soprattutto il fatto che alla base ci sia una buona dose di creatività pubblicitaria.

De Martini ed i suoi hanno fatto un buon lavoro, ma c’è anche da dire che avevano un sacco di materiale da cui prendere spunto, sin dalla prima apparizione dei Mystery Runners in Gran Bretagna. Il marchio di fabbrica, anzi la fabbrica stessa, è sempre InfoNxx, il gigante delle directory statunitense, lo stesso che dall’altra parte dell’Atlantico usa toni seriosi per il sito istituzionale, ma che ha impostato tutte le campagne in Gran Bretagna ed Italia con uno stile delirante ma (ed è qui l’importanza strategica) difficilmente dimenticabile. Presto arriverà in Francia e non è difficile immaginare che terrà lo stesso tono anche lì.

In generale, d’altra parte, il delirio organizzato è solo il lato pubblico, che può piacere o meno, di un approccio “forte” nei mercati, con strategie aggressive anche sul Web. Il business model è semplice ma efficace: in un’ottica di deregulation di un mercato, metter su una struttura a basso costo a Palermo per accaparrarsi un bel pezzo di un mercato da 300 milioni di Euro, in forte espansione. La cosa migliore del commerciare informazioni, lo sanno tutti, è che una volta creato / ricevuto un contenuto, lo si può riciclare all’infinito a costi marginalmente nulli.

I margini, in ogni caso, sono altissimi anche per l’alto costo dei servizi offerti. Un utente Vodafone, ad esempio, arriva a pagare un’informazione fornita dai baffuti gemelli ben 4 centesimi di Euro al secondo, più il classico scatto alla risposta di 15 centesimi: il solo primo minuto, quindi, arriva a costare oltre 2,5 Euro. Il principale concorrente, l’892424 di Pagine Gialle, d’altra parte, non è da meno. Rimane la grande curiosità di vedere come si comporteranno i player storici (Telecom Italia in primis), quando quest’autunno dovranno mollare il vantaggio storico dell’elenco abbonati raggiungibile solo coi “mitici” 12 e 412…

6 pensieri su “Ottonovedue, ottonovedueeee…

  1. Ho visto questa pubblicità qualche volta ma non avevo mica fatto caso a che cosa servisse quel numero. Un po’ come il famoso spot “Buonaseeera” che poi nessuno dei miei conoscenti ricordava cosa pubblicizzasse. La prossima volta guarderò lo spot con più attenzione per vedere se si capisce cosa pubblicizzano.

  2. Pubblicizzava i mediocri servizi finanziari di una azienda che tentava di vendere robe a quattro ruote… A me lo ha ricordato – all’ultimo IAB Forum – uno in gamba (e stai fresco che guardo più uno spot dai tempi di Carmen Loderus o Zoe Durante…) che conosce anche lo Ste; come al solito non prendo meriti che non mi appartengono. Giuseppe, bello il tuo commento, mi autorizzi a pubblicarlo?

    Marco

    P.S. soldi manco a parlarne, che non è periodo… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.