Il Web, il Mobile e Facebook

La sensazione, basata su esperienze del tutto soggettive ma sempre più frequenti, era nota da tempo: la fascia di utenti che utilizza Internet senza rendersene conto è in costante crescita. L’esplosione di massa dei social network da un lato e dei sistemi di instant messaging dall’altro sono state probabilmente le cause più eclatanti.

Oggi non è affatto raro incrociare utenti di tutte le età spergiurare di non usare Internet, ma poi vederli passare ore a sorridere sugli schermi di smartphone e tablet leggendo gli update di Facebook o WhatsApp; i package di telefonia mobile che ormai includono quasi sempre una mini-flat dati permettono loro di sentirsi “al sicuro”.

Gli effetti sono talvolta bizzarri: a volte questi utenti utilizzano giochi quasi costantemente connessi alla Rete senza rendersene conto; oppure, siamo al colmo, sono persone che dichiarano di non voler mai e poi mai utilizzare l’Internet Banking, ma sguazzano con semplicità nelle applicazioni di Mobile Banking/Mobile Payments.

Godiamoci l’aspetto positivo della faccenda: per quanto quasi inconsapevolmente, sta finalmente crescendo l’alfabetizzazione digitale di intere fasce di popolazione. Certo, resta il fatto che per raggiungerli bisogna cercare il modo giusto di parlare loro: perché non c’è app store o sito che tenga, loro usano Facebook, mica Internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.