Eventi di primavera

Un anno fa, di questi tempi, la blogo-pallina italiana (soprattutto quella più marketing-oriented) si divertiva a confrontarsi nei Marketing blog Playoffs 2007: tante allegre discussioni, un gran patema d’animo da parte dei partecipanti ed un sommo divertimento da parte dei giudici. La simpatica scampagnata finale del Marketing Barbecue, poi, ha chiuso in bellezza un mese di maggio 2007 soleggiato e decisamente segnato da un sacco di eventi a tutti i livelli.

Anche questo piovoso maggio 2008, a dire il vero, non è da meno. È mancato un Barcamp non tecnologico com’era stato il Litcamp l’anno scorso, ma a sbirciare resoconti e foto dei partecipanti al Materacamp, verrebbe da dire che l’amicizia trasversale tra blogger tecnofili e blogger tuttofili ha comunque avuto un’occasione di rafforzamento. Anche il prossimo Microcamp, vista l’ampia partecipazione, sembrerebbe altrettanto foriero di nuovi rapporti umani.

Il mese di maggio ci ha regalato anche eventi meno informali, ma dall’alto spessore scientifico e culturale: primo tra tutti il Forum della ricerca e dell’innovazione, che è in corso in questi giorni a Padova. Molti blogger si sono concentrati sugli interessanti incontri a proposito del futuro di Rete e social networking; tuttavia, il programma è ampio ed articolato e fa veramente rimpiangere l’impossibilità di partecipare alla maggior parte dei dibattiti.

L’altro grande evento impossibile da non vivere, quantomeno indirettamente, è stata la tradizionale Fiera del Libro di Torino, che mai come quest’anno è riuscita a far parlare di sé con l’idea di invitare Israele come paese “guida” dell’evento. Il lato positivo della faccenda è stato attirare attenzione sulla Fiera, quello negativo il prevedibile calo di visitatori dovuto al terrore di attentati terroristici. La Fiera del Libro forse meritava una promozione di livello più alto.

L’ultimo pensierino va invece al prossimo evento clou per i markettari residenti in Lombardia e regioni limitrofe: l’incontro di metà giugno a Milano con Philip Kotler. Chi sia Kotler e perché la sua presenza in Italia abbia sollevato una così ampia attesa è difficile da dire a chi non si è mai occupato di marketing: basterà dire che metà di chi l’ha fatto, ha imparato a farlo sui suoi testi sacri. E l’altra metà, lavora abitualmente alle dipendenze di chi l’ha imparato ormai decenni fa.

1 pensiero su “Eventi di primavera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.